BRACCIALETTI GIALLI

Una periferia italiana, quella di Bologna, come potrebbero essere tante. Un centro di prima accoglienza per richiedenti asilo che sembra un carcere. Sono centinaia gli Africani, provenienti da Lampedusa, che tutti i giorni passeggiano in questa zona. Il braccialetto giallo al polso di coloro che hanno diritto all’accesso è un bene prezioso: un numero scritto sopra funge da unico documento identificativo. Il ragazzo che me lo mostra lo gira per nasconderlo.
Questa la realtà che tanto preoccupa i residenti della zona, racchiusa tra un bar, una fermata d’autobus e una cabina telefonica.

27 images | slideshow

loading