LACRIME E SANGUE

Napoli è come un arcobaleno dopo una pioggia di lacrime. Le lacrime e i canti delle “Parenti di San Gennaro” che pregano per il miracolo dello scioglimento del sangue, ancora vivo dopo 17 secoli di storia.
Le figure delle parenti del Santo, nate da una tradizione che si è tramandata di madre in figlia, sono tra le più folkloristiche della città tanto da essere considerate come star del cinema! L’origine risale a quando la nutrice di Gennaro raccolse il sangue dopo la sua decapitazione, come era usanza tra i parenti dei giovani Cristiani martirizzati, conservandolo in due ampolle. La liquefazione fu annoverata, per la prima volta, nel 1389 e da allora scienziati, religiosi, scrittori hanno tentato di dare una spiegazione, ma un mistero non lo puoi spiegare, sarebbe come spiegare Napoli… al Miracolo ci devi credere, e basta. A Napoli devi crederci!



24 images | slideshow

loading