MANUELA TOSELLI

Bolognese, fin da giovane si avvicina alla fotografia con lo scopo di documentare i propri viaggi, i momenti di svago e gli attimi più significativi vissuti in famiglia o con gli amici. 
Poi si rende conto che la fotografia, intesa solo come custodia di quei ricordi, non la soddisfa più pienamente e che dalla pratica fotografica vuole ottenere qualcosa di più profondo. Ecco perché si iscrive al corso base di fotografia digitale del Fotoclub Pontevecchio.
Intuisce che la fotografia può aiutarla, attraverso le immagini, a trasmettere una propria idea ed una sensibilità sinora inespressa.
Preferisce operare in contesti urbani, nelle periferie degradate e fra archeologie industriali, e cogliere nei passanti - uomini e donne del nostro tempo - le contraddizioni, le solitudini, i contrasti, i gesti quotidiani ma anche gli aspetti di riscatto sociale, di solidarietà e, non ultime, le qualità dell'ingegno.
Credo che le migliori foto siano spesso sui bordi di ogni situazione. Fotografare la situazione è quasi meno interessante che fotografare i bordi. (William Albert Allard)


PREMI:

Menzione d'onore al 9° Concorso Internazionale "EMOTION PHOTOCONTEST" 2017
loading